Lo scopo di questa guida è di fornire allo studente tutte le informazioni necessarie dalla prima iscrizione fino alla conclusione del proprio piano di studi.

“Gli studenti sono sollecitati a perseguire un'educazione che armonizzi l'eccellenza dello sviluppo umanistico e culturale con la formazione professionale specializzata. Detto sviluppo deve esser tale che essi si sentano incoraggiati a continuare la ricerca della verità e del suo significato durante tutta la vita” (Giovanni Paolo II, Costituzione Apostolica EX CORDE ECCLESIAE sulle Università Cattoliche, 1990. no. 23).

 

GUIDA DELLO STUDENTE


Iscrizoni

1. CATEGORIE DI STUDENTI:

Ordinari: sono coloro che possono conseguire un grado accademico.
Straordinari: si distinguono in
Simpliciter extraordinarii: sono coloro che non conseguono il grado accademico. Nel caso in cui questi studenti volessero conseguire il grado accademico, dovranno cominciare dall’inizio il curriculum degli studi previsto.
Ad tempus extraordinarii: sono coloro che, iscritti ad una Facoltà della nostra Università per conseguire un grado accademico, non hanno ancora completato il curriculum relativo al precedente grado. In questa situazione tali studenti possono permanere solo per un anno.
Ospiti: possono iscriversi a non più di quattro corsi semestrali nell’anno accademico
Uditori: sono coloro che per arricchire la loro cultura, previo consenso del Decano o del Preside, si iscrivono a uno o più corsi, pagando una tassa speciale per ogni corso, ma senza diritto a sostenere gli esami o a ricevere certificati, tranne l’attestato di partecipazione (che sarà rilasciato dal Decano o dal Preside).

Fuori corso: Sono quelli che, dopo aver seguito un regolare curriculum, devono completare gli obblighi accademici (esami, tesi, elaborati scritti). Essi sono tenuti a pagare annualmente la tassa prevista dall’Amministrazione . Possono conservare lo status di Studenti Fuori Corso al massimo per cinque anni accademici, dopo i quali devono iniziare nuovamente il ciclo di studio.
[Norma valida a partire dall’anno accademico 2017-18]

2. CONDIZIONI PER L’AMMISSIONE

Per essere ammessi come studenti ordinari occorre:
a. aver conseguito il diploma di studi medi superiori, che ammette all’Università nel paese d’origine dello studente.
b. aver espletato gli studi richiesti dalle rispettive Facoltà e Istituti.

3. ISCRIZIONI

Le iscrizioni all’anno accademico si fanno nella Segreteria Generale su moduli ivi ritirati e debitamente compilati in ogni parte:
a. per l’immatricolazione o prima iscrizione.
b. per il rinnovo annuale dell’iscrizione.
c. Al momento dell’’iscrizione lo studente è tenuto a pagare una quota pari a € 200.00 come acconto della tassa di iscrizione del semestre in cui si iscrive. Si informa che tale pagamento può essere effettuato nei seguenti modi: bonifico bancario, carta di credito, bancomat, assegno o in contanti presso l’ufficio dell’amministrazione che rilascerà un’apposita quietanza di versamento. Si specifica che in caso di rinuncia all’iscrizione dello studente, tale acconto non è rimborsabile.
d. Si informa inoltre che non ci si può iscrivere ad anni successivi, se non si è in regola con i pagamenti degli anni precedenti.

4. REQUISITI PER LA PRIMA ISCRIZIONE:

a. certificazione autentica e particolareggiata degli studi svolti, da cui risulti: titolo conseguito, numero di anni frequentati, materie svolte, crediti e votazioni.
b. autorizzazione del Decano o Preside; questa è necessaria anche nel passaggio da un ciclo ad un altro.
c. due fotografie formato tessera, di cui una per il Decanato della Facoltà e l’altra per la Segreteria Generale.

5. REQUISITI PER LA PRIMA ISCRIZIONE E PER L’INIZIO DI OGNI CICLO:

a. autorizzazione del Rettore del collegio se lo studente è chierico o seminarista, del proprio Superiore se religioso, se laico una lettera del proprio Vescovo.
b. Permesso dell’Ufficio Clero, rilasciato dal Vicariato di Roma, per i sacerdoti diocesani, residenti in Roma fuori dei collegi autorizzati. I sacerdoti secolari o religiosi che dimorano fuori della diocesi di Roma, sono tenuti a presentare il nulla osta del proprio Ordinario, dal quale risulti la loro incardinazione diocesana o appartenenza religiosa e il luogo della loro dimora abituale.
c. ricevuta di pagamento della quota dovuta versata presso con: bonifico bancario, carta di credito, bancomat, assegno o in contanti presso l’ufficio dell’amministrazione che rilascerà un’apposita quietanza di versamento..
d. per quanto concerne le norme delle singole Facoltà si vedano i rispettivi Programmi.

6. TEST DI LINGUA ITALIANA O DI LINGUA INGLESE

Gli studenti che non sono di madrelingua italiana o inglese devono apprendere la rispettiva lingua in cui seguono i corsi durante il primo semestre di iscrizione alla Facoltà. Alla fine del semestre è previsto un test di controllo. Ulteriori decisioni (precisazioni) sulla conoscenza della lingua sono fissate da ogni singola Facoltà.

7. TEMPO PER L’ISCRIZIONE ALL’ANNO ACCADEMICO

5 giugno – 22 settembre: per l’iscrizione all’intero anno o al 1° semestre (agosto chiuso)
8 gennaio – 26 gennaio: per l’iscrizione al 2° semestre.

8. ISCRIZIONI ACCADEMICHE FATTE IN RITARDO

Il permesso scritto del Decano o Preside, oltre il pagamento della mora, è richiesto a coloro che si iscrivono dopo il 22 settembre e non oltre il 20 ottobre nel 1° semestre, e dopo il 26 gennaio e non oltre il 23 febbraio nel 2° semestre; oltre questi limiti è necessario un permesso speciale del Rettore Magnifico, su richiesta del Decano o del Preside.

9. LIMITI

È vietata l’iscrizione contemporanea come studente ordinario a diverse Università o Atenei Pontifici e a diverse Facoltà e Istituti della stessa Università, per conseguire gradi accademici. La duplice iscrizione sarà annullata e gli esami saranno invalidati.
L’iscrizione al dottorato è valida per due anni; trascorso tale termine, lo studente, pur continuando la preparazione della tesi, può iscriversi a un’altra Facoltà.

10.PIANO DI STUDIO

Ogni studente deve preparare un piano di studio in cui sia riportato il programma previsto dalla Facoltà o dall’Istituto o deciso dal Decano o dal Preside.

Il piano di studio prevede: corsi obbligatori, opzionali e seminari. Nella scelta del programma lo studente tenga presente:
a. che sia il più reale possibile.
b. che gli orari non siano coincidenti.

11. TEMPO UTILE PER EFFETTUARE CAMBIAMENTI DEI CORSI

1° semestre entro il 22 settembre 2017
2° semestre entro il 26 gennaio 2018

12. ISCRIZIONE AI CORSI E SEMINARI

Ogni studente, nel periodo su indicato, deve riempire un’apposita scheda in cui devono essere riportati tutti i corsi obbligatori, opzionali e seminari.

13. COME RIEMPIRE LA SCHEDA

a. anno accademico, semestre, matricola.
b. facoltà, ciclo e anno (dove esiste: la specializzazione).
c. cognome, nome e collegio dello studente, indirizzo di residenza, e-mail e telefono.
d. sigle e corsi, esattamente come riportati sull’Ordine degli Studi, nome del professore e crediti (un credito e mezzo corrisponde a un’ora di lezione settimanale per semestre).
e. indicare anche i corsi obbligatori di cui si è avuta dispensa; in tal caso al posto dei crediti si indichi una «D».
f. al termine di queste operazioni, lo studente dovrà ottenere la firma del Decano.

14. DISPENSE DAI CORSI

Le dispense di ogni tipo vanno richieste al Decano ogni anno, presentando, qualora non sia stato fatto, la relativa documentazione.

15. FREQUENZA AI CORSI E SEMINARI

La frequenza ai corsi e seminari è obbligatoria; pertanto chi accumula assenze pari a un terzo delle lezioni di un corso, perde ogni diritto.

News

Area Segreteria

by EuroFlash Group Webclick.co          Filosofia New

Questo sito usa i cookies