Picasa Youtube Twitter Facebook

AMMISSIONE

- Coloro che  sono in possesso del Baccellierato in Teologia con voto finale minimo che consenta, nella Facoltà di provenienza, l’accesso alla Licenza, possono essere ammessi al Secondo Ciclo. Gli studenti della Facoltà di Teologia della PUST sono ammessi se hanno ottenuto almeno 8/10;

- Coloro che non hanno ottenuto il Baccellierato ma hanno compiuto cinque o sei anni di studi filosofico-teologici in un Seminario o Istituto equivalente, possono essere ammessi al Secondo Ciclo se il Decano ritiene che il programma degli studi e il voto finale siano sufficienti per l’ammissione. Nei casi dubbi, lo Studente dovrà sostenere un esame di ammissione o dovrà seguire alcuni corsi del Primo Ciclo.

- Si richiede una buona conoscenza della lingua italiana o inglese; gli Studenti che non sono di madrelingua italiana o inglese, saranno sottoposti a un test di conoscenza della lingua. Coloro che non lo avranno superato, dovranno partecipare a un corso di lingua.

 

PIANO DI STUDIO

In questo ciclo ci sono due piani di studio: la Licenza in Teologia, della durata di due anni e il Diploma in Teologia Pastorale, della durata di un anno.

 

LICENZA IN TEOLOGIA

Al momento dell'iscrizione lo studente deve scegliere un indirizzo di specializzazione tra quelli proposti dalla Facoltà: biblico, tomistico, dogmatico, ecumenico, morale, spirituale.

Il piano di studio del biennio della Licenza prevede:

1. 14 corsi della propria specializ­zazione (42 ECTS);

2. 3 corsi comuni a tutte le specializzazio­ni (9 ECTS);

3. 3 corsi degli altri indirizzi (9 ECTS);

4. la partecipazione a 4 seminari della propria specializ­z­azione (16 ECTS);

5. la redazione di una tesina, minimo 50 pagine, sotto la guida di un Professore della specializzazione (25 ECTS).  L'argomento della tesina deve essere registrato in decanato appena sarà stato concordato tra lo studente e il professore;

6. lo studio degli argomenti del tesario della propria specializ­zazione (Lista A), proposto dalla Facoltà (19 ECTS).  Tale elenco può essere richiesto presso il Decanato già all'atto dell'iscrizione e sarà oggetto di un'interro­gazione generale che concluderà l'esame finale di Licenza.

 

Verso la fine del quarto semestre lo studente farà richiesta, presso la Segreteria dell'Università, di sostenere l'esame finale della Licenza (lectio coram).  Allo stesso tempo, egli dovrà consegnare in Decanato:

1. Due esemplari della tesina.

2. Un elenco di 20 temi (Lista B), formulato dallo studente, tratti esclusivamente dai corsi e seminari della specializza­zione frequentati durante il biennio.  È necessario trarre da ogni corso e seminario almeno un tema. Lo studente deve formulare il tema in modo che esso possa essere trattato in modo adeguato per 40 minuti, davanti alla Commissione d’esame, durante la lectio coram

3. Gli studenti delle sezioni dogmatica e morale dovranno corredare l'elenco dei temi della lista A con uno schema e una breve bibliogra­fia relativi a ciascun tema.

4. Tre giorni prima della data fissata per la lectio coram, lo Studente si presenterà in Decanato: gli saranno indicati tre temi, scelti fra i 20 che egli ha precedentemente presentato (Lista B).  Lo Studente ne sceglierà uno e lo esporrà nella lectio coram.

 

 

Modalità di svolgimento dell’esame finale (lectio coram)

1. 40 minuti per l'esposizione del tema, da parte dello studente.

2. 10 minuti di domande sull'esposizione.

3. 20 minuti di domande sul tesario della specializzazione (Lista "A").

 

Per gli studenti che si iscrivono nella sezione ecumenica nell’anno corrente, a partire dall’a.a. 2012-2013 l’esame di Licenza sarà orale e scritto.

L’esame orale consisterà in un colloquio sulla tesina fra il candidato, il moderatore e il censore.

L’esame scritto è l’esame comprensivo e sarà basato

- su una bibliografia obbligatoria che comprenda le opere fondamentali di ecumenismo e i maggiori documenti della Chiesa in materia, consegnata al momento dell’iscrizione al programma di Licenza, e

- sul contenuto dei corsi e seminari seguiti nel biennio.

 

NOTA BENE:         

Lo studente sarà ammesso all’esame finale (lectio coram) solo se:

1. ha superato tutti gli esami dei corsi e seminari del biennio;

2. è in regola con gli adempimenti amministrativi.

 

DIPLOMA IN TEOLOGIA PASTORALE

Il piano di Teologia Pastorale è strutturato nel seguente modo:

1. 5 corsi fra quelli elencati nella propria specializzazione;

2. 2 corsi scelti dagli altri indirizzi;

3. 2 corsi comuni a tutte le specializzazioni;

4. Un seminario.

5. Un lavoro scritto della lunghezza di trenta - cinquanta pagine, sotto la direzione di un Professore della Facoltà.

 

Alla fine verrà rilasciato il Diploma in Teologia Pastorale.  Lo studente che ha ricevuto tale Diploma può eventualmente conseguire la Licenza, partecipando ad altri tre seminari e comple­tando i crediti richiesti. Inoltre dovrà scrivere una tesina diversa da quella scritta per il Diploma.

 

 

Questo sito usa i cookies